Sui... Reggiseni


L'altro giorno ho letto un post di una signora che affermava che il reggiseno è il simbolo della prevaricazione dell’uomo sulla donna.

Non chiedermi come sono arrivata su quella pagina perché non lo so ma sono felice di averlo fatto perché anche se non intendo discutere con quella signora, il mio pensiero è diametralmente opposto al suo ed è per questo che voglio scrivere oggi.



Quando penso ad un reggiseno, le prime cose che mi vengono in mente sono comfort e bellezza. Penso alla comodità perché un reggiseno ben tagliato ci consente di fare molte cose senza doverci preoccupare troppo della forza di gravità. Sì parlo di fisica, qui ed ora. Vedi, (beh, in realtà, lo sai già), in quell’area non ci sono ossa, legamenti o muscoli che ti aiutino a mantenerla ferma.

Quella zona del nostro corpo, lo sappiamo, tende a muoversi un po’già normalmente, si muove un po’ troppo se pratichiamo attività fisica.

Peraltro il movimento può far male e provocare del dolore. Non posso promettere che un reggiseno sia una soluzione per tutto ma può fare molto per ridurre gli effetti del movimento.

Quindi, dopo una lunga e dura giornata, di sicuro sentiamo la differenza se abbiamo o non abbiamo indossato un reggiseno.


Oltre al comfort, vedo la bellezza in un reggiseno. Sono incantata dalla forma e dalla manifattura. Adoro la moda e tutto ciò che è collegata ad essa. E no, non sono solo attratta da un bel reggiseno, sono affascinata dal suo potere perché, guardandolo, immagino come può farci sentire quando lo indossiamo.

Più di altri indumenti, non vedo solo il modello, vedo le possibilità che offre alle donne e la capacità di farci sentire felici, o sexy, o sensuali, o potenti, o semplicemente donne. A volte noi tutte ne abbiamo bisogno.

Questa è in realtà il motivo principale per cui ho intrapreso questo lavoro. I bei vestiti che si adattano bene ci rendono ... semplicemente migliori. Indossarli, dovrebbe essere un piacere prima di tutto per noi stessi, perché, onestamente, se non ci sentiamo a nostro agio nei nostri vestiti, non possiamo stare bene nella nostra pelle.


Dal punto di vista di una stilista, quale sono, distinguo anche le possibilità legate all'estetica. Spesso un reggiseno aiuta a dare la forma perfetta ad un capo creandone una base. E’ importante scegliere il giusto modello di reggiseno, che si adatti bene al nostro fisico. Soprattutto se indossiamo abiti estivi larghi che non riescono a sostenere o modellare.

Naturalmente, i reggiseni e la lingerie in generale, costituiscono una parte fondamentale della seduzione, anche se sono completamente coperti dai vestiti. Il modo in cui accentuano le nostre forme o semplicemente il modo in cui vengono intravisti ed immaginati può essere affascinante. Se vogliamo essere sensuali, il reggiseno giusto migliora le nostre qualità, ci dà sicurezza, per non parlare della sensualità del “vedo-non-vedo”.

La parola lingerie purtroppo ha assunto per lo più connotazioni sessuali al giorno d'oggi ed è un po’ triste perché invece è un termine elegante già nella sua pronuncia.



Più penso alla bellezza dei reggiseni, meno riesco a capire il punto di vista del blogger di cui parlavo.

Forse indossa dei reggiseni che la fanno sentire a disagio. Come ho scritto prima, la vestibilità è fondamentale e molte donne si lamentano proprio di quella.

Naturalmente c'è la possibilità che una marca abbia coppe di dimensioni che non hanno una buona vestibilità, ma la maggior parte delle case di biancheria intima europee producono articoli di qualità ed anche se usano una propria forma di coppa, alla fine, sono tutte molto simili. Il fatto curioso è che alcune case custodiscono i modelli delle coppe neanche fossero un segreto di stato. Qualcosa di simile all'ingrediente segreto della Coca-Cola, ma in lingerie.

Ma sto divagando, il problema più grande è semplicemente che alcune di noi non conoscono la giusta misura del reggiseno da indossare.

Non ci sembrerebbe strano se alcune donne si sentissero a disagio con la loro biancheria intima? E allora perché qualcuno dovrebbe comprare un capo di abbigliamento con cui non si sente a proprio agio?

Forse ha a che fare con una sorta di stigma associato alla biancheria intima. Non lo so.

Quindi…. mi rivolgo soprattutto alle lettrici più giovani.


La regola d'oro numero uno per i reggiseni:

Se ti senti a disagio indossandolo, non sei tu ad essere sbagliata. È il prodotto.

Contatta il negozio e fatti consegnare un'altra taglia.

Dai un'occhiata alla nostra guida sulla pagina della lingerie, penso che sia abbastanza ampia. A proposito, se ordini qualcosa da noi e le dimensioni non sono giuste, chiamaci e risolviamo immediatamente il problema.



Un'altra cosa bella che adoro dei reggiseni è che sono versatili. Ne troviamo di tante forme diverse per diverse occasioni ed outfit. Qui su Traumstoffe.ch ci concentriamo su quattro dei modelli, attualmente più diffusi, e vogliamo descriverli brevemente.

Il reggiseno a triangolo è uno dei modelli più comodi. La forma classica è immediatamente riconoscibile: le bretelle sono parte della sezione centrale anteriore; il seno è coperto completamente ma senza nascondere la scollatura. È un modello glamour che lascia intravedere una bellissima scollatura a forma di V. I reggiseni a triangolo sono adatti a seni di taglie piccole e medie perché la loro forma si avvolge intorno al seno. Le bretelle che fanno parte della parte superiore delle coppe danno un sostegno migliore.

La bralette ha un design molto leggero e semplice; di solito è un reggiseno con una coppa morbida non imbottita. I seni sono coperti, offre un valido sostegno, ed è particolarmente adatto per taglie piccole. Assolutamente fantastico se hai un seno piccolo e sei principalmente interessato al comfort. Dopo essere stato ignorato per molto tempo, questo modello è diventato di nuovo molto popolare negli ultimi anni ed il design molto confortevole gli sta regalando un vera rinascita.

Il reggiseno push-up è stato ideato negli anni '60 ed ha rappresentato un must per l'intimo femminile per 20 anni. Sfortunatamente, spesso non è adeguatamente apprezzato. Questo reggiseno aumenta il tuo potere di seduzione. Alcuni vedono ingiustamente questo tipo di reggiseno come un “imbroglio” perché dà volume al seno e si pensa sia adatto solo per taglie piccole o medie. Non è del tutto vero. I reggiseni push-up, poi, hanno anche altri vantaggi: il seno può perdere forza ed elasticità con l'età e la gravidanza. I reggiseni push-up sono quindi i nostri migliori alleati per un effetto modellante e lifting.

I reggiseni a balconcino insieme ai reggiseni push-up, i sono quelli con i design più audaci. Liberano la nostra anima seduttrice, evidenziando la parte superiore del seno e sollevandolo per risultati glamour. Il reggiseno a balconcino è disponibile nelle forme classica e mezza coppa. I reggiseni a balconcino mostrano la parte superiore del seno in modo da modellarlo e favorire un bel decolté. Le bretelle sono cucite ai lati. Il classico reggiseno a balconcino è come un push-up modellante perché solleva il seno. La maggior parte dei modelli ha un triangolo di tessuto tra le coppe per dare una migliore forma al seno. Raccomandiamo generalmente un balconcino per busti di medie o grandi dimensioni.


Ma come è nato davvero questo oggetto meraviglioso?

Fino al 1910 circa, ci punivamo tutte con corsetti. Forse ricordi di aver visto la rappresentazione di quel capo così costrittivo e tanto scomodo, prima di ossa di balena e poi di metallo, che le donne di quel tempo indossavano per stringere la vita e spingere il seno verso l'alto, rabbrividisco solo al pensiero.

Ho dovuto studiarli per la scuola di moda tanto tempo fa e ho ancora un’immagine molto vivida nella mia mente di una prigione di metallo che indossavamo solo per sentirci alla moda.

Comunque, intorno al 1910, a causa della guerra tutto il metallo era necessario per altri scopi e soprattutto gli uomini, impegnati al fronte, non lavoravano più nelle fabbriche, quindi alle donne fu chiesto di andare lavorare per aiutare l’economia della nazione.

All'incirca nello stesso periodo una signora della alta società newyorkese di nome Mary Phelbs Jacob, ebbe l'idea del reggiseno. Il brevetto di Jacob consisteva in un modello leggero, morbido, comodo da indossare, che separasse naturalmente il seno, a differenza del corsetto, che era pesante, rigido, scomodo, ecc.

Le donne a quel tempo diventavano più importanti nella forza lavoro e quindi avevamo bisogno di indumenti intimi meno restrittivi e la comodità era fondamentale. Da quel periodo il corsetto classico finì per essere ampiamente dimenticato e il reggiseno prese piede.

Naturalmente, i primi modelli possono sembrarci strani al giorno d'oggi, come quello nella foto qui. Anche se mi sembra di ricordare che Madonna indossasse qualcosa di simile solo un paio di anni fa, nel periodo in cui ha fatto la performance da pirata con una benda sull’occhio durante l’Eurovision Song. Forse prima di indossarlo, avrebbe dovuto documentarsi sulla storia di questo importantissimo capo di abbigliamento.

8 Ansichten
Quick Links >>
Über Uns >>
Hilfe >>
Kontakt >>
Folge Uns >>

Traumstoffe.ch

Pastore Fashion Services

Speerstrasse 6

8304 Wallisellen

079 - 637 27 08

info@traumstoffe.ch

  • Facebook
  • Twitter
  • Pinterest
  • Instagram

©2020 by Pastore Fashion Services.